DOVE OPERIAMO2020-08-12T22:57:42+00:00

Aree geografiche di attività: AFRICA-AMERICA LATINA-ASIA-EUROPA

 

AFRICA – KENYA

I nostri volontari si recano in distretti remoti e poveri del Kenya presso gli Health Centre , che  sono un punto  di riferimento per la popolazione locale per l’assistenza sanitaria di base e presso le strutture sotto brevemente elencate.

Le persone seguite sono in  prevalenza donne e bambini che vivono in condizioni di reale povertà economica, culturale e sociale.

Le malattie più diffuse sono quelle infettive (malaria, brucellosi, tifo, HIV, broncopolmoniti, infezioni intestinali, TBC ed infezioni cutanee), che sono spesso conseguenze di malnutrizione e mancanza di cure adeguate.

La  malnutrizione infantile, spesso dovuta a scarsa disponibilità di sostituti artificiali di latte materno, necessari nei casi di lattanti sia orfani di madre che figli di madri malate. Tale approvvigionamento è molto costoso.

KENYA – DISTRETTO DEL MERU (territorio arido a vocazione rurale).

1) CENTRO MISSIONARIO COTTOLENGO DI CHAARIA.

Ivi opera la Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cottolengo – che a Chaaria è impegnata nel servizio  per l’assistenza a persone adulte con disabilità fisiche e psichiche e, presso l’Hospital annesso,  nell’erogazione di servizi sanitari alla popolazione locale.

I 53 ospiti  ospiti con disabilità, residenti fissi nel Centro, hanno con una età compresa dai 20 ai 65 anni .

  • Nel Centro Missionario Hospital Cottolengo Chaaria operano ininterrottamente dal 1985 le suore ed i fratelli cottolenghini che sovrintendono al normale servizio alberghiero, ai laboratori di attività occupazionale, a catechesi speciali e al servizio in corsia dell’Hospital.

Il centro di Chaaria è uno dei pochissimi in Kenya ad accogliere persone con disabilità in modo residenziale e permanente.

L’ Hospital Cottolengo Chaaria dispone di una sala operatoria, laboratorio analisi,  sala odontoiatrica e i reparti di medicina generale, chirurgia, ostetricia , ginecologia , pediatria e vari ambulatori per le malattie infettive.

2) GOVERNMENT HEALTH CENTRE DI TUURU

Il Government Health Centre di Tuuru è un centro di servizi sanitari affidato  nel 1972 alle suore del Cottolengo perché seguano  i servizi  riabilitativi e d’assistenza ai  bambini e adulti con gravi disabilità neurologiche. In tale sito si integrano e completano a vicenda due realtà, la Tuuru Home for Children e il Tuuru Cottolengo Health Centre.

  • Tuuru Home for Children. E’ una casa di accoglienza con struttura residenziale per bambini disabili psico-fisici (circa 100 ospiti) con annessi: una scuola materna, una scuola speciale, un servizio  di fisioterapia ed un laboratorio officina ortopedica.
  • Tuuru Cottolengo Health Centre E’ un health centre con un reparto di Maternità con circa 30 posti letto, un Ambulatorio per visite mediche, un Laboratorio analisi, una Farmacia e un servizio di Pronto Intervento sanitario per bambini soggetti a malnutrizione.

KENYA – DISTRETTO DEL THARAKA (contesto di villaggi disseminati in contesto rurale)

3) GOVERNMENT HEATH CENTRE DI GATUNGA.

Il Government Health Centre di Gatunga è situato nel distretto del Tharaka District, bassopiano con caratteristiche tipiche della savana ed è un sostegno alla popolazione per le cure sanitarie di base. In esso è presente un servizio di maternità con venti posti letto, un servizio di  assistenza alle mamme in attesa, un laboratorio analisi, un ambulatorio odontoiatrico. Fa capo a tale health centre un servizio di mobil clinic per l’assistenza socio sanitaria domicilare nei villaggi della zona.

4) GOVERNMENT HEALTH CENTRE DI MUKOTHIMA

Il Government Health Centre di Mukothima è situato nel distretto del Tharaka, il cui contesto di villaggi disseminati in ampi territori rende spesso molto difficoltoso  per la popolazione recarsi in dispensari  per le cure di base. Uno dei servizi del centro è quindi quello delle mobil clinic che si recano con regolarità nei villaggi della zona per visite e prevenzione sanitaria di base presso le famiglie. Presso l’Health Centre di Mukothima sono presenti: ambulatori  per l’assistenza sanitaria di base, un ricovero di primo soccorso, una maternity con circa quaranta posti letto, un consultorio pediatrico, un laboratorio analisi

KENYA – NAIROBI.

5) COTTOLENGO CENTRE DI  NAIROBI

Il Cottolengo Centre di Nairobi è localizzato nella zona di Karen ed è nato nel 1994. E’ una struttura specializzata per orfani affetti da HIV+/AIDS. Ospita 77 bimbi e ragazzi dai 3 mesi ai 21 anni di età (38 ragazze e 39 ragazzi) che sono orfani o con genitori in condizioni di estremo disagio o malattia che impediscono loro di occuparsi dei bimbi.

I bimbi sono suddivisi in piccoli gruppi per offrire loro un clima il più possibile familiare con obiettivi differenti a seconda dell’età dei piccoli ospiti:

  • per bimbi da 0 a 3 anni la priorità principale è un programma di intenza alimentazione e cura igienica e farmacologica che in molti casi permette loro di recuperare la negatività e di tornare guariti alla comunità sociale di provenienza
  • per bimbi più grandi che non si sono negativizzati la priorità è un programma che permetta al bambino di essere seguito nella crescita e nell’educazione scolastica
  • per i ragazzi più grandi che hanno terminato l’educazione scolare di base la priorità è il conseguimento di studi superiori e/o l’affiancamento per un progressivo e positivo inserimento nella società

Il Centro ospita anche al servizio dei suoi piccoli ospiti uno spazio sanitario, che comprende:

  • Ambulatorio di prima accoglienza per bambini orfani HIV positivi
  • Ambulatorio per visite,dove medici specialisti kenioti pagati dalla struttura visitano frequentemente i piccoli pazienti. Spesso sono necessarie consulenze specialistiche presso ospedali cittadini.
  • Magazzino farmaceutico ad uso interno: i farmaci forniti gratuitamente dallo stato keniota per la  cura dell’HIV sono affiancati dai farmaci e dai presidi medico-sanitari indispensabili per le patologie e le infezioni opportunistiche che molto spesso affiancano l’immunodeficienza acquisita, che necessitano di cure apposite non coperte altrimenti. Per di più, al fine di garantire la disinfezione del materiale di comune utilizzo, è fondamentale avere a disposizione disinfettanti e detergenti appositi. Tale approvvigionamento è difficile e molto costoso, come anche l’acquisizione dei farmaci e di cure mediche non coperte dalla stato.

AMERICA LATINA : ECUADOR.

6) ASILO DE ANCIANOS DE TACHINA.

L’asilo de Ancianos di Tachina è gestito dai religiosi della Piccola Casa della Divina Provvidenza – Cotolengo per l’assistenza agli anziani soli e ammalati.

Tachina è un paese di circa 5000 abitanti che si trova sull’Oceano Pacifico e a 7 km dalla città di Esmeraldas.

La casa per anziani si trova nella frazione di Tabule, a 2 km da Tachina, ubicata in aperta campagna , immersa nel verde e nel silenzio è affiancata dal fiume Rio Esmeraldas.

Tabule conta qualche centinaio di abitanti che dimorano nelle varie fattorie con ridottissime risorse economiche, oppure in  palafitte ,  dove si vive principalmente di pastorizia o pesca.

L’ “Asilo de ancianos” ha una capienza di 40 posti letto, con ospiti d’ambo i sessi che vanno dai 50 ai 100 anni. Quasi tutti gli anziani che assistiamo non sono più autosufficienti e una ventina sono in carrozzina.

Solitamente i posti sono sempre occupati e naturalmente… una lunga lista d’attesa!

Oltre all’assistenza di base (nutrizione, assistenza medica, servizio biancheria…) agli ospiti viene offerto il servizio di fisoterapia, attivitá ricreativa-occupazionale e l’ assistenza spirituale

ASIA : INDIA.

7) CENTRO SOCIO ASSISTENZIALE PER ADULTI DISABILI.

Il Centro ospita adulti disabili e offre un servizio di animazione e attivitàoccupazionale.

EUROPA : ITALIA.

ROMA.

8) CASA FAMIGLIA “Casa Agar”.

La Casa Famiglia “Casa Agar” è seguita dall’Associazione Casa Agar Onlus con l’obiettivo di favorire l’inserimento sociale e l’avviamento al lavoro di mamme, donne sole e adolescenti.

Viene assicurata l’assistenza sanitaria e la pratica degli sport a fini ludici ed educativi dei giovan affidati all’associazione.

TORINO.

Cooperazione con varie istituzioni di carattere socio assistenziale